Vai ai contenuti

Menu principale:

Strappi muscolari

Fisioterapia

STRAPPI  MUSCOLARI

Strappi muscolari sono talmente frequenti che viene dato qui un posto per avere al meno la
possibilità d'una consultazione delle indicazione.

Strappi muscolari e strappi nei tendine si vedono nella maggior parte dei casi dopo di aver
fatto dei sforzi o delle movimenti brusci o in seguito da vere incidenti.

Le sintomi sono; dolori ai muscoli e ai tendinee quando ci sono delle rupture parziali.
(Nessun dolore quando c'è un strappo totale ma li ci sara un muscolo che si può vedere che
si ritira tutto assieme assieme con una incapacità di movimento).
Tante volte i dolori vengono da piccolissimi strappi localizzati nelle fine dei sarcomeri
cioè la fine delle cellule muscolari. Questi strappi sono talmente piccole, che se venisse
aperto il tessuto attraverso la chirurgia non si possono vedere questi strappi con l'occhio
nudo. Però fanno comunque tanto male. Spesso sono piccole strappi localizzati non soltanto
in un punto ma in un tragetto nel percorso del muscolo.

Come controllare con analisi clinico;
1.allungando il muscolo (stretching) aumenta il dolore.
2.operando unicamente questo muscolo aumenta il dolore.
3. palpazione; sciacciando sul posto dove fa male il dolore si accentua molto di più; ma è
soltanto locale sul questo posto dove il strappo.
4. Inspezione; a volte si possono vedere dei edemi e dei arrossamenti del tessuto intorno
come la pelle e subcutanea. Questo però e raro.

Radiografie; non si possono evidenziare strappi muscolari con radiografie; non si vede
niente.
TAC:  non si possono evidenziare strappi muscolari con TAC (radiografie in placche); non si
vede niente.
Analisi con Ultrasuono: in certi casi si possono vedere un piccolo edema ma spesso non si
vede niente.
Analisi della magneto Risonanza: in certi casi si possono vedere un piccolo edema ma spesso
non si vede niente.


Terapia:

Sempre le prime 48 ore dopo un strappo: applicare freddo; impacchi di ghiaccio e fare
compresse con bandaggi dopo. Quando c'è un bendaggio si può mettere impacchi di ghiaccio
sopra; questo rafredda anche.
Dopo bisogno mettere la parte lesionata sempre al livello del cuore o un po più in alto per
evitare che si gonfia di più.
Dopo 48 ore di impacchi di ghiaccio e bendaggi di compressione, si può comminciare a
muovere.

Terapia strappo muscolare
Terapia sara di subito reinstallare le normale movimenti come si prattica nella vita
quotidiana. Applicazione con pomatte o dei spray (Traumalix) di eparine di 50.000 i.u. sono
positivi per rigenerare il tessuto lesionato.

In più è consigliabile di fare fisioterapia;
Laser;
Elio terapia;
Ipertermia endogena (Trecare / TECAR)
Galvano terapia ad alta frequenza
Elettroterapia; interferenza
Cromo terapia; solo viola
Impacchi
Massaggi
Ginnastica funzionale

Alla fine raccomandiamo di controllare l'alimentazione che (abbiamo visto in 25 anni
d'esperienza)è spesso inadeguato e insufficiente.
Quindi come viene raccomandata anche dell'ufficio mondiale sanità; 5 piatti di verdurre al
giorno e 5 piatti di frutti al giorno. Se è difficile di mangiare questa quantità pensa a un
soluzione in forma di fare succhi di queste verdurre e frutta.
Poi da non dimenticare sono l'alimenti non raffinati che vengono spesso dimenticati; riso
integrale; minestra di avena o semolino di grano duro bollita in latte intera (3 minuti).
Evt. si possono prendere melassa nera e delle vitamine C 1000 mg al giorno per accellerare il processo di
guariggione.
 

Torna ai contenuti | Torna al menu